Domande frequenti su PeaVera

IN GENERALE

1. Che cos’è PeaVera?
Dal 2013 PeaVera è stato classificato come alimento dietetico per uso medico a base di palmitoiletanolamide. Nel 2016 tale classificazione è stata modificata in integratore alimentare.  La palmitoiletanolamide (abbreviato PEA) è una sostanza endogena che si trova in molti esseri viventi ed è attiva a livello fisiologico.

La palmitoiletanolamide nella giusta dose può essere assunta per un lungo periodo di tempo. Dopo l’analisi e il controllo effettuati da un laboratorio americano conformemente alle più severe norme, PeaVera viene successivamente prodotta da un’azienda olandese specializzata con i più alti standard qualitativi del Good Manufacturing Practices (GMP) che ne garantisce l’eccellente prassi di produzione.

PeaVera quindi è un prodotto di qualità farmaceutica e contiene, rispetto agli altri prodotti contenenti PEA, la più alta concentrazione di PEA pura per capsula (vedi certificato di analisi, purezza di PEA documentata per capsula). PeaVera è garantita essere libera da magnesio stearato e da altri agenti chimici o farmaceutici.

2. Per cosa è indicata PeaVera?
PeaVera è un integratore alimentare su un composto naturale di acidi grassi, in origine studiata in un certo numero di malattie associate alla neuro infiammazione. Dalla lunga esperienza con questa sostanza risulta che PeaVera esercita un'importante funzione fisiologica sul nostro corpo.

3. Come viene prodotta e metabolizzata PeaVera nel nostro corpo?
La palmitoiletanolamide, il principio attivo di PeaVera, è una sostanza grassa che viene prodotta nel cellule dell’organismo come risposta a situazioni di neuro infiammazione; soprattutto all’interno di quelle cellule che hanno bisogno di quella sostanza. Nella cellula sono presenti enzimi che producono la palmitoiletanolamide ed enzimi che la metabolizzano in modo da farla assorbire dal nostro corpo.

4. Sto usando un altro prodotto che contiene PEA, prima in polvere da assumere sotto la lingua e poi in compresse. Questo prodotto si può paragonare a PeaVera?
In entrambi i prodotti è presente il principio attivo fisiologico palmitoiletanolamide (PEA). A PeaVera non sono stati aggiunti additivi chimici, aromi, coloranti o dolcificanti. PeaVera è totalmente pura.

Al contenuto di altri prodotti può essere stato aggiunto sorbitolo. Ci sono consumatori che preferiscono non ingerire questo dolcificante. Le capsule di PeaVera non contengono sorbitolo, o stearato di magnesio solo palmitoiletanolamide.

Ha difficoltà ad inghiottire (medio) grandi compresse? Le capsule di PeaVera sono facilmente ingeribili. Possono anche essere facilmente aperte e la polvere di palmitoiletanolamide in esse contenuta può essere sparsa sul pasto o essere mescolata nello yogurt o nel latte.

5. PeaVera si può comprare liberamente?
PeaVera è un integratore alimentare e perciò liberamente disponile senza prescrizione di ricetta medica.

SICUREZZA E QUALITA

6. PeaVera è un prodotto sicuro?
Il principio attivo di PeaVera, la palmitoiletanolamide, è stata usata nel 2012 da più di un milione di persone al mondo e non sono note conseguenze pericolose o problematiche collegate al prodotto. Inoltre nei diversi studi clinici pubblicati non sono state segnalate alcune controindicazioni.

7. PeaVera può essere assunta contemporaneamente ad altri medicinali o analgesici?
Si, è possibile. Non sono noti altri prodotti, come medicinali o analgesici che non possano essere assunti insieme a PeaVera. Questo è risultato anche in diversi studi clinici.

8. PeaVera è sicura se ho più di 65 anni?
Sì, PeaVera può essere assunta dagli anziani senza problemi.

9. PeaVera viene prodotta secondo i più alti standard?
PeaVera viene prodotta in un’azienda specializzata olandese secondo le più alte esigenze di qualità del Good Manufacturing Principles (GMP). PeaVera è di qualità farmaceutica e contiene, paragonandola ad altri prodotti contenenti PEA, la più alta concentrazione di PEA pura per capsula.

DOSAGGIO

10. In quale momento del giorno è meglio prendere PeaVera?
Il momento migliore per assumere PeaVera è durante o dopo i pasti.

11. Quanta PeaVera devo prendere?
Un buon dosaggio per cominciare la cura è 1 capsula da 400 mg 3 volte al giorno per i primi due mesi per la maggior parte dei pazienti.

La dose giornaliera di 1200 mg può essere anche assunta in due volte durante la giornata, per esempio 2 capsule alla mattina e 1 capsula la sera.
Nella maggioranza dei casi i pazienti di PeaVera notano un miglioramento dei loro disturbi nelle prime settimane di utilizzo. Solo dopo due mesi dall'inizio della cura si può fare una buona valutazione dell'effetto fisiologico e riequilibratore di PeaVera. Da quel momento diventa chiaro se sia il caso di continuare la cura oppure no.
Se dopo 2 mesi si è raggiunto l'effetto desiderato, si può diminuire il dosaggio a 1 capsula da 400 mg per due volte al giorno.

Dopo 4 mesi si può considerare se:
- proseguire con l'assunzione di 1 capsula per due volte al giorno;
- diminuire l'assunzione fino a 1 capsula per una volta al giorno;
- terminare l'assunzione.

Nel caso in cui dopo la riduzione del dosaggio l'effetto diminuisse, si consiglia di riaumentare la dose a 1 capsula per due o tre volte al giorno, o eventualmente 2 capsule per due volte al giorno.

I pazienti possono anche decidere da soli se 1 capsula da 400 mg per due volte al giorno sia un dosaggio sufficiente come cura di mantenimento oppure se sia il caso di aumentare la dose di PeaVera.

Le capsule sono facilmente apribili. Nel caso di difficoltà di ingestione, si può spargere la polvere di palmitoiletanolamide contenuta nella capsula sul pasto oppure mescolarla per esempio nel latte o nello yogurt.

12. Ho più di 65 anni, devo prendere un'altra dose?
I pazienti sopra i 65 anni possono prendere la normale dose consigliata di 1 capsula da 400 mg PeaVera per 2 fino a 3 volte al giorno.

13.  Posso estrarre il contenuto di PeaVera dalle capsule?
Le capsule sono facilmente ingeribili. Le capsule di PeaVera si possono facilmente aprire e quindi spargere il contenuto di una capsula sul proprio cibo.

EFFETTO

14. Cosa fare se l'effetto non è soddisfacente?
Nel caso in cui l'effetto ottenuto non sia soddisfacente si consiglia di aumentare la dose a 1 capsula per due o tre volte al giorno. PeaVera può essere assunta insieme ad analgesici o antinfiammatori. 

15. Per quanto tempo devo prendere PeaVera prima di ottenere dei risultati?
In generale i primi effetti si avvertiranno entro un periodo di 2 mesi dall'inizio della cura. Da studi clinici è risultato che i primi effetti terapeutici cominciano nella maggioranza dei casi ad essere avvertiti dopo 2 settimane.
In alcuni pazienti tuttavia, in relazione a diversi fattori, questo periodo può durare più a lungo.
Talvolta l'effetto raggiunto si manifesta soltanto dopo aver terminato l'assunzione di PeaVera perché soltanto allora si avverte la differenza tra l'assunzione e la non assunzione del prodotto.
Per utilizzare al meglio PeaVera si consiglia di usarla almeno per due mesi. Questo è un periodo di valutazione realistico, dopo il quale si possono decidere i passi successivi da intraprendere.
Qualche volta l'effetto può farsi attendere un po'.

16. Perché qualche volta ci vuole così tanto tempo prima di sentire degli effetti?
PeaVera agisce attraverso i meccanismi naturali del corpo. Dopo l'assunzione nelle cellule si verifica tutta una serie di processi biologici per giungere a un nuovo equilibrio e quindi possono passare alcune settimane prima di avvertire degli effetti.  

17. PeaVera può anche non produrre alcun effetto?
Sì, come in molti analgesici e antinfiammatori gli effetti desiderati possono non arrivare. L'esperienza ci dice che la maggior parte dei pazienti reagisce positivamente a PeaVera.
Si consiglia di utilizzare PeaVera per un minimo di due mesi per poter esprimere un giudizio.                                                                                                                       

ESENZIONE DA TICKET SSN

18. PeaVera è esente dal ticket?
Alcuni integratori prescritti da un medico specialista possono essere esenti da ticket.

Carrello